Cura della Pelle

Pulire col Fango??? 3 Detergenti all’Argilla Che Adoro

Da quello che ricordo, da bambina non mi sono mai divertita a giocare col fango.

Non mi è mai piaciuto sporcarmi le mani (e qui ci starebbe la citazione di un qualche film di gangster americani, ma non mi viene in mente niente), e anche adesso dovreste vedere quante volte me le lavo mentre cucino o come mangio il pollo/le costolette/i gamberi con forchetta e coltello.

Crescendo, però, ho decisamente cominciato ad apprezzare la versione cosmetica del fango, sotto forma di maschere all’argilla e, più recentemente, detergenti all’argilla.

Questi detergenti sono ideali per una pelle grassa come la mia, perché rimuovono il sebo in eccesso lasciando la pelle perfettamente pulita, senza essere troppo aggressivi.

Finora ne ho provati tre e mi sono piaciuti tutti. Ecco quello che c’è da sapere!

Sunday Riley Ceramic Slip Clay Cleanser (£35 su Cult Beauty)

Sunday Riley Ceramic Slip Clay Cleanser ReviewIl Sunday Riley Ceramic Slip Clay Cleanser contiene argilla verde francese ed argilla Rhassoul marocchina per rimuovere il sebo in eccesso, e vitamina C per illuminare.

Pixi Glow Mud Cleanser (£18 su Cult Beauty)

Pixi Glow Mud Cleanser ReviewOltre alla terra diatomacea e all’acido glicolico, il Pixi Glow Mud Cleanser incorpora un mix di oli nutrienti e sostanze idratanti, che lo rendono adatto anche a chi non ha la pelle grassa (ma se l’avete estremamente secca, forse fareste meglio ad usare un detergente ancora più ricco e nutriente, come un olio o un balsamo).

Tata Harper Purifying Cleanser (£52 su Cult Beauty)

Tata Harper Purifying Cleanser ReviewCome il Pixi, il Tata Harper Purifying Cleanser, oltre a pulire i pori con vari tipi di argilla, nutre la pelle con diversi oli vegetali e la esfolia delicatamente con enzimi della frutta. In più, ha un delizioso profumo agrumato che lo rende un vero piacere da usare.

Io uso questo tipo di detergenti al mattino o, a volte, di sera dopo aver rimosso il trucco con il mio adorato Clinique Take The Day Off Cleansing Balm (che è il mio struccante preferito e l’unico che uso da quattro anni a questa parte). Visto che contengono ingredienti attivi che apportano benefici alla pelle oltre che pulirla, io di solito li massaggio sul viso umido per circa 30 secondi e poi li lascio in posa per altri 30, in modo che abbiano un po’ di tempo per agire prima di essere risciacquati.

Sinceramente, penso che gli effetti di questi tre detergenti sulla mia pelle siano abbastanza simili: tutti e tre fanno un ottimo lavoro nel rimuovere il sebo in eccesso senza lasciare la sensazione di pelle che tira.

Quindi quale scegliere?

Beh, se non volete spendere un occhio della testa, indirizzatevi senza dubbio sul Pixi Glow Mud Cleanser, che vi consiglio anche se volete cominciare ad usare gli esfolianti a base di acido con un prodotto abbastanza delicato (se volete saperne di più sull’esfoliazione, guardatevi questo utilissimo video della mia amica Anne).

Il Sunday Riley Ceramic Slip Clay Cleanser è forse il più forte ed il meno idratante, quindi lo consiglio principalmente a chi ha la pelle grassa, specialmente se vi piace la sensazione di pulizia profonda (quasi come se aveste fatto una maschera all’argilla).

Per finire, se volete che la skincare vi regali una lussuosa esperienza sensoriale, dovreste sicuramente optare per il Tata Harper Purifying Cleanser e la sua fragranza rinvigorente. Vi assicuro che al mattino salterete fuori dal letto perché non vedrete l’ora di usarlo.

O quasi, dai! 😉


Se questo post vi è piaciuto, per favore, supportate Carol in a Page seguendomi su Instagram | Facebook | Twitter | Bloglovin’ | Google+

E potete trovarmi anche su Snapchat come carolinapage!

You Might Also Like...

4 Comments

  • Reply
    The life of a bee
    23 febbraio, 2017 at 5:15 pm

    Bramo da mesi i prodotti Tata Harper, ma per via del costo mi sono sempre trattanuta! :-/ Ma non so per quanto ancora resisterò! Anche a me piacciono i detergenti a base si argilla, ho la pelle mista e ogni tanto mi condedo una pulizia più strong del solito. Attualmente sto usando quelli di Glamglow (ho sia la versione nera che quella bianca), mi stanno piacendo entrambi!

  • Reply
    Lucia
    25 febbraio, 2017 at 12:25 pm

    Mi hai convinta a provare il Pixi! Buon weekend!

  • Reply
    Ilenia
    25 febbraio, 2017 at 5:05 pm

    Mi incuriosiscono devo ammettere, ma il terrore dell’effetto rebound mi terrorizza. Se li utilizzassi ogni giorno sono certa che anziché migliorare le condizioni della mia pelle, le peggiorerei XD

  • Reply
    Caterina Sosso
    28 febbraio, 2017 at 3:13 pm

    Penso che al prossimo ordine su Cult Beauty diventerò povera ahah tra l’altro non avevo mai sentito parlare di questo detergente di Tata Harper!! Buono a sapersi 🙂

  • Leave a Reply