The Ordinary Skincare Review
Cura della Pelle

The Ordinary: Skincare Efficace per un Pugno di Euro

Questi sono i quattro prodotti The Ordinary che sto usando da circa sei settimane: “Buffet”, Hyaluronic Acid 2% + B5, Niacinamide 10% + Zinc 1%, Alpha Arbutin 2% + HA


Per me, The Ordinary è come un sogno diventato realtà.

Forse avrete notato che ho una leggera dipendenza dal grande passione per il makeup di lusso, che lascia solo una piccola parte del mio budget beauty alla skincare. Il problema è che so quanto sia importante prendersi cura della pelle, e quindi non potrei mai semplicemente usare prodotti economici formulati in modo insoddisfacente. Il che significa che spesso supero il budget.

OPS. 💸💸💸

Quindi, quando ho sentito che DECIEM aveva lanciato The Ordinary, una linea di prodotti per la cura della pelle con ingredienti dall’efficacia clinicamente dimostrata che costano una manciata di euro, mi sono sentita come se finalmente le mie preghiere silenziose fossero state ascoltate.

Ho fatto subito un po’ di ricerche e i primi aspetti che mi hanno colpito di The Ordinary sono stati:

  • Nessuna promessa assurda, né fronzoli marketing
  • Nessun blend di ingredienti dal nome altisonante, ma di dubbia efficacia
  • Nessuna inutile (e potenzialmente irritante) profumazione
  • Principi attivi usati alle più alte concentrazioni
  • Range di prezzi: €5,80 – €14,90

Ora, l’unico problema con The Ordinary è che dal nome dei prodotti non è esattamente facile capire a cosa servano e come/quando utilizzarli… Mi spiego: non troverete nessun prodotto chiamato “Crema Notte Anti-Età” o “Siero Schiarente Antimacchia“, ma le formulazioni prendono semplicemente  il nome dei principi attivi che contengono. E sono abbastanza sicura che nessuno che conosco (al di fuori del mondo dei beauty blog) saprebbe cosa farsene dell’Alpha Arbutin 2% + HA o del Niacinamide 10% + Zinc 1%… Sbaglio?

Ma non disperate, sono qui per aiutarvi! 😉

Nonostante non sia assolutamente un’esperta di skincare, probabilmente ne so un po’ di più dell’utente medio, quindi oggi voglio condividere le mie conoscenze con voi per far sì che non perdiate l’occasione di provare questa linea fantastica solo perché non sapete come e per cosa utilizzare i vari prodotti.

Diamo un’occhiata insieme ai sieri The Ordinary che ho usato nelle ultime sei settimane!

The Ordinary Skincare ReviewTutti e quattro i sieri The Ordinary che sto usando hanno una consistenza leggera ed acquosa, e sono contenuti in boccette di vetro da 30 ml con contagocce


The Ordinary Niacinamide 10% + Zinc 1% – High Strength Vitamin and Mineral Blemish Formula (€5,90)

Usare per: combattere le imperfezioni, schiarire le macchie della pelle

Il niacinamide (o vitamina B3) mi sembra quasi una sostanza tuttofare miracolosa (ovviamente non esistono sostanza davvero miracolose, eh!). È un antiossidante (il che significa che combatte i radicali liberi che causano l’invecchiamento), riduce le imperfezioni, e contribuisce a schiarire le macchie.

Dopo aver usato il  The Ordinary Niacinamide 10% + Zinc 1% per circa sei settimane, sono felice di comunicarvi che i brufoli che ho avuto per mesi lungo la mascella al momento sembrano essere scomparsi. Non so se sia solo grazie a questo prodotto (sto usando anche il Skin Perfecting 2% BHA Liquid e il Resist 1% Retinol Booster di Paula’s Choice), ma sicuramente continuerò ad usarlo… Squadra che vince non si cambia!

The Ordinary Alpha Arbutin 2% + HA – Serum (€8,90)

Usare per: schiarire le macchie della pelle

Sto usando il The Ordinary Alpha Arbutin 2% + HA (oltre al Niacinamide 10% e al Paula’s Choice Resist 1% Retinol Booster) per provare a far schiarire più in fretta quelle antipatiche macchie che le imperfezioni si divertono a lasciarmi come ricordo. Trovo sempre alquanto difficile giudicare con precisione l’efficacia di questo tipo di trattamenti, ma visto che in questo prodotto l’alfa-arbutina è impiegata ad una concentrazione del 2% (contro una concentrazione standard dell’1%) e il pH della  formula dovrebbe essere il più adatto a minimizzare la degradazione del principio attivo, sono abbastanza speranzosa del fatto che funzioni.

The Ordinary Hyaluronic Acid 2% + B5 – A Hydration Support Formula With Ultra-Pure, Vegan Hyaluronic Acid (€6,80)

Usare per: dissetare la pelle disidratata

Grazie alla sua capacità di attrarre e trattenere acqua fino a 1000 volte il proprio peso, l’acido ialuronico è l’ingrediente ideale per mantenere la pelle idratata. Il The Ordinary Hyaluronic Acid 2% + B5usa tre forme di acido ialuronico con diversi pesi molecolari e acido ialuronico crosspolimero per idratare la pelle a diverse profondità“. La formula è arricchita con vitamina B5 (o pantenolo), che contribuisce all’idratazione superficiale.

Io uso questo siero mattina e sera sul contorno occhi (l’unica zona del mio viso ad essere secca e disidratata) prima di applicare la mia solita crema occhi, e devo dire che sono molto soddisfatta dei risultati.

The Ordinary “Buffet” – Multi-Technology Peptide Serum (€14,80)

Usare per: prevenire l’invecchiamento precoce della pelle

I peptidi sono frammenti di proteine, che sono i “mattonicini” che costituiscono la pelle. Senza i peptidi, la pelle perde elasticità e compaiono le rughe, quindi dobbiamo sperare che applicare un siero ricco di peptidi aiuti a rallentare questo processo.

Io uso il The Ordinary “Buffet”  al mattino (seguito dal Niacinamide 10% + Zinc 1% e dall’Alpha Arbutin 2% + HA) e trovo che sia abbastanza per mantenere la mia pelle grassa idratata per tutto il giorno. Se avete la pelle secca, forse avrete bisogno di applicare successivamente anche un olio o una crema più ricca.

L’aspetto che mi piace di più di The Ordinary (oltre ai prezzi più che ragionevoli) è che si possa personalizzare il proprio regime di skincare in base alle effettive necessità della pelle. Quindi mi raccomando, non abbiate paura di applicare più di un prodotto dopo l’altro per targettizzare diverse problematiche (la The Ordinary Regimen Guide consiglia di applicare fino a tre sieri diversi all’interno di uno stesso regime).

Qualsiasi siano le problematiche della vostra pelle o il vostro budget, sicuramente troverete qualcosa che fa per voi in questa linea. Sento di non potervela raccomandare abbastanza! Dal livello di principi attivi eccezionalmente alto al prezzo incredibilmente basso, penso che The Ordinary non abbia proprio nulla di ordinario.

Forse avrebbero dovuto chiamarla… “The Revolutionary“? 😉


SE QUESTO POST VI È PIACIUTO, PER FAVORE, SUPPORTATE CAROL IN A PAGE SEGUENDOMI SU Instagram | Facebook | Twitter | Bloglovin’ | Google+

E potete trovarmi anche su Snapchat come carolinapage!

 

 

You Might Also Like...

3 Comments

  • Reply
    Lucia
    8 dicembre, 2016 at 7:02 pm

    M’intrigano assai questi prodotti!

  • Reply
    Gioia
    8 dicembre, 2016 at 10:26 pm

    L’acido ialuronico dovrà essere mio! In passato ho usato quello di Collistar e mi sono trovata molto bene, ma visto che questo costa molto meno, sicuramente lo proverò.

  • Reply
    Dicembre 2016: I Preferiti del Mese & Spero che Abbiate Passato un Buon Natale – Carol in a Page
    28 dicembre, 2016 at 5:40 pm

    […] quelli più degni di nota, troviamo sicuramente i sieri della linea di skincare The Ordinary. Mi piacciono tutti e quattro quelli che ho provato, ma senza dubbio quello che mi ha dato i […]

  • Leave a Reply